Il governo approva disegno di legge per riformare l'economia generale di scambio delle emissioni

L'ultimo Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge di riforma del sistema generale di scambio di emissioni, che includerà il settore dell'aviazione nello stesso Con questo nuovo standard, che sarà presto presentato al Parlamento, è trasposto la legislazione spagnola due direttive comunitarie "contribuiranno al impegno unilaterale dell'Unione europea" per ridurre le emissioni globali di gas a effetto serra entro il 2020, almeno il 20% rispetto ai livelli del 1990, secondo il vice primo ministro María Teresa Fernández de la Vega ha detto in una conferenza stampa

La normativa risponde alla necessità di armonizzare il funzionamento del sistema in vigore "per fare un uso migliore dei suoi potenziali benefici, al fine di evitare distorsioni nel mercato interno dell'UE e per facilitare il collegamento dei sistemi di scambio delle emissioni", ha detto il Ministero dell'Ambiente e affari rurali e marine (MARM) Un altro obiettivo della riforma è quello di aumentare la prevedibilità e ampliare l'ambito di applicazione del sistema per accogliere nuovi settori e gas che soddisfano le condizioni necessarie per essere regolata da strumento di legge di questo tipo

Tra le novità, si sta introducendo un nuovo capitolo che regola l'inserimento dal 1 gennaio 2012 del trasporto aereo nel sistema di scambio delle emissioni dell'industria Un altro sviluppo è la scomparsa dal 1 ° gennaio 2013 Piano nazionale di Allocazione, perché, da quella data, le quote da assegnare agli impianti industriali ed energetici saranno stabiliti a livello europeo e tramite asta, che è il meccanismo fondamentale stabilito dalla legge

2

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha