Il numero di aziende e privati ​​che hanno presentato istanza di fallimento è diminuito del 7% nel 2010

Nel 2010, il numero di aziende e privati ​​che hanno presentato istanza di fallimento (insolvenza e fallimento) è pari a 5.750, con un calo del 7,2% rispetto al 2009 di questi debitori trattati, 4.845 erano le aziende (6,4%) e 905 individui senza attività (11,4%), come risulta dalle "procedure concorsuali Statistics", pubblicato dalla dell'Istituto nazionale di Statistica (INE)

Questo declino anno contrasta con l'aumento del quarto trimestre dello scorso anno, quando i debitori falliti pari a 1.489, il 32,1% in più rispetto al terzo trimestre 2009 molto elevati incrementi del 466% sono stati sperimentati in per le aziende e 132% per le famiglie totale dei crediti è aumentato del 80%

A seconda della concorrenza, 5.462 sono stati i volontari (7,1% in meno rispetto al 2009) e 288 richieste (-9,1%), mentre se si guarda il tipo di procedura, abbreviato maggiore 9, 4% e ordinario diminuite del 62,6% rispetto alla percentuale registrata nel 2009

Il numero di individui con attività di business per il fallimento è diminuito del 14% l'anno scorso, a società per azioni il 13,2% e le società a responsabilità limitata 4,6% Aziende più insolventi erano limitate responsabilità (75,4%)

61,8% delle imprese in fallimento nel 2010 si sono concentrati nella parte più bassa del fatturato (meno di due milioni di euro) In questa sezione tutti gli individui con attività di business viene trovato, il 63,9% di società a responsabilità limitata e 41,4 %% delle imprese

Dei 5.750 debitori bancarotta l'anno precedente, 84,3% erano imprese (soggetti con attività di business e corporate) Uno su tre di queste aziende sono impegnate nel settore dello sviluppo di costruzione e di proprietà e l'energia era l'attività economica dove più è diminuito il numero di imprese fallite rispetto al 2009 (20,7%) al contrario, l'ospitalità era l'attività economica in cui più è aumentato (52,9%)

Catalogna è la regione con il maggior numero di debitori (1.353) nel 2010, seguita da Madrid (822), Valencia (775) e Andalusia (606) Queste quattro comunità hanno rappresentato oltre il 61,8% del totale debitori falliti comunità con un numero inferiore di default erano Cantabria (27), La Rioja (35) e Estremadura (48)

4

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha