L'UE sarà presto adottare il modello spagnolo dei trapianti

Una futura direttiva trasferirà l'intera Unione Europea (UE) il modello di trapianto spagnola, leader mondiale per 18 anni e la cui 34,5 donatori per milione di abitanti quasi il doppio della media UE del 18,1 è previsto per dichiarare che che garantirà la qualità e sicurezza degli organi per l'innesto è stato approvato in prima lettura in tre mesi, prima della fine della presidenza di turno spagnola dell'UE

Un piano sarà anche promuovere la cooperazione e l'assistenza perequazione tra i paesi membri, che permetterebbe di risparmiare più di 20.000 vite ogni anno solo generalizzare i tassi di donazione dei livelli di Portogallo (30 milioni) e la Spagna stessa in modo sottolineato il ministro della Salute e delle politiche sociali, Trinidad Jimenez, dopo inaugurando la conferenza di Madrid sulla donazione e il trapianto

Il direttore di Health Technology Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), Steffen Groth, ha detto che il traffico di organi e il turismo dei trapianti esistono insufficienza d'organo, che richiede "risorse per lo sviluppo di una cultura di donazione ", ha detto filosofia è condivisa in Europa, ha detto Jimenez e il direttore dell'Organizzazione nazionale Trapianti (ONT), Rafael Matesanz, che ha insistito sul" miglioramento della donazione come l'unico modo per combattere il "commercio illegale di organi Matesanz inoltre ha sottolineato successi internazionali dal 2005 nella lotta contro il turismo dei trapianti, con le modifiche legislative in paesi come il Pakistan, le Filippine e la Cina e azioni appropriate in America Latina

La grande sfida europea è quello di ridurre al minimo la lista d'attesa per un organo, Jo Leinen, presidente della commissione per la sanità pubblica e l'ambiente del Parlamento europeo, è stato pari a 56 000 pazienti Peggio ancora, ha sottolineato, è che ogni giorno muoiono 12 persone provenienti da quella lista senza ricevere l'innesto necessari per stare in vita anche i tassi di donazione alti come gli spagnoli (molto meno bulgara, con 1,1 donatori per milione) sono sufficienti ad evitare che il risultato

"E 'impossibile eliminare la lista d'attesa" per i potenziali riceventi di trapianto crescere in modo esponenziale grazie ai progressi della medicina che permettono di organi da innestare le malattie più anziani e più complicate, ha detto Matesanz Tuttavia, serve anche come un incentivo per aumentare i tassi di donazione, ha detto che l'obiettivo di 40 donatori per milione è possibile, in primo luogo perché hanno già raggiunto le comunità del nord e in secondo luogo perché le tre regioni autonome più popolate (Andalusia, Catalogna e Madrid) nel 2009 ha superato la media nazionale, ha detto il regista ONT

5

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha