La Cina aspira a guidare la nuova generazione di Internet basata su IPv6

Un gruppo di esperti cinesi ha approvato questo fine settimana la creazione di rete accademica CERNET2 che collegherà 25 università in 20 città in tutto il paese e coinvolgere la più grande rete al mondo basata sulla versione 6 del protocollo Internet (IPv6) Questa metterà il gigante asiatico al vertice della prossima generazione di Internet

L'accesso di rete dipende dal numero di identificazione IP assegnato alla versione corrente di ogni computer, IPv4, permette 4.294 milioni di numeri mentre la popolazione mondiale attuale è superiore a 6 500 milioni, che riguarda i paesi con grandi popolazioni come l'India e la Cina, dove l'uso di Internet è in rapida crescita

La nuova versione del protocollo di rete (IPv6), che ammettono 340 sestilioni numeri, sufficienti a soddisfare il crescente utilizzo di Internet, è stato sviluppato separatamente da paesi come la Cina, Stati Uniti, Corea del Sud e Giappone IPv4 è "controllato dagli Stati Uniti", come la rete dipende dispositivi prodotti principalmente da società statunitensi, secondo le fonti cinesi contro questo, il sistema CERNET2 è sostenuto da aziende cinesi, come China Telecom, Lenovo e China mobile, che producono apparecchiature basate in esso per scopi commerciali

Tuttavia, ci sarà una generalizzazione di IPv6 a circa 2010 "IPv6 e IPv4 coesisteranno per un lungo periodo di tempo", ha detto Wu Jianping, professore alla Tsinghua University e direttore del Comitato di esperti CERNET2

2

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha