Libri di testo gratuiti

Libri in prestito

L'assegnazione dei libri di testo in prestito è la formula della libera impiegato da Castilla la Mancha, un pioniere in questo tipo di iniziativa nel corso 2000 2001, e successivamente adottato da altre comunità come le Isole Canarie, Andalusia, Aragona, Catalogna, Galizia, La Rioja e Paesi Baschi, da parte sua, la Comunità di Extremadura ha anche optato per questo modello, ma se limitato a studenti con un certo livello di o appartenenti a numerose famiglie di queste autonomie, Aragon, Castilla la Mancha, Galizia e reddito la Rioja hanno prestiti già diffusa a tutti i livelli di istruzione obbligatoria, mentre l'Andalusia e le Canarie non hanno ancora completato il loro programma; d'altra parte la Catalogna ei Paesi Baschi, a partire da progetti pilota dello scorso anno, prevede di incorporare più scuole e corsi per il programma graduale

Questo sistema consiste essenzialmente riutilizzare i libri di testo, vale a dire i libri sono gratuiti, ma una volta completato il corso, gli studenti devono consegnare al centro in modo che possano essere utilizzati da altri studenti in anni accademici successivi, in fase di ristrutturazione ogni quattro anni, anche se nella maggior parte dei casi, in via eccezionale, i libri corrispondenti al 1 ° e 2 ° elementare vengono rinnovati ogni anno

Anche se ogni comunità ha le sue regole (per esempio nei Paesi Baschi genitori devono pagare il 25% del costo dei libri in forma di "canone di buon uso"), in generale, la procedura è simile in tutti i beneficiari sono in ogni caso gli studenti delle scuole sostenute con fondi pubblici, dove gli accordi includono; questi sono responsabili per comunicare l'esistenza del programma di libri di testo gratuiti per i legali rappresentanti degli studenti, che decidono volontariamente la loro partecipazione al programma o non dopo la notifica della scuola

La modalità di acquisizione dei libri può essere in due modi: direttamente dalle scuole o con assegno librerie dare ai genitori e si sono scambiati per i libri in una struttura, in modo che poi il centro paga l'appropriato fattura al rivenditore; in tal modo i libri di testo acquisiti da questo sistema sono di proprietà delle autorità scolastiche, il rendimento a studenti in prestito L'impianto deve registrarsi e identificarsi con un marchio di tutti i libri sotto il nome del centro e lo studente lo avete in prestito ogni anno gli studenti della scuola sono soggetti all'obbligo di fare uso e la cura di loro e per loro tornare al centro al termine del corso, in modo che consigli scolastici possono procedere a rivedere e ripristinare normalmente, se necessario, danno volontario o la perdita di libri comporta l'obbligo dei genitori dello studente per ricostituire il materiale

Alcune comunità, come Aragona, Isole Canarie e Castilla la Mancha stabiliscono due modalità per lo sviluppo del programma di libri di testo gratuiti, da una parte il suddetto prestito diretto a studenti i libri di testo per ogni corso, e dall'altro il acquisizione di libri di riferimento comunemente usato in classe combinata con la preparazione da parte degli insegnanti di materie curricolari per uso singolo per gli studenti Castilla la Mancha e le Isole Canarie si trovano anche l'acquisizione di istruzione elementare da un lettore per alunno rispetto titolo per ciascuna al fine di completare una libreria per l'aula Questo sistema ha i suoi detrattori più importanti editori, che sostengono il sistema di sostegno diretto sulla libera prestito invece José Moyano, Presidente dell'Associazione nazionale degli editori libro di testo (ANELE) afferma che il modello di prestito è "una svalutazione del libro in quanto tale, per mettere un enfasi primaria sulle famiglie non comprare tutti i libri," e per quanto riguarda il riutilizzo chiede: "quale compagnia può tenere il passo così instabile che periodicamente bisogno di molte risorse e anni praticamente nulla, "secondo ANELE, questa misura favorisce il monopolio dai più potenti editori in grado di sopportare questa situazione

Un altro argomento contro la ANELE prestito è che essi ritengono che questo sistema è negativo da un punto di vista educativo; in questo senso si differenzia la Confederazione spagnola delle associazioni di genitori di studenti (CEAPA), che crede che questo modello permette di lavorare valori di insegnamento, perché "costringe gli studenti a prestare particolare attenzione con libri e materiali, genera un maggiore senso di cameratismo e contribuisce ad un maggiore senso di responsabilità collettiva "Inoltre, CEAPA ritiene che" questo è un modello adeguato di efficienza e di progresso nell'uso delle risorse pubbliche "considerando che si tratta di un inutile spreco di fornire ogni famiglia di un budget per l'acquisto di libri al contrario, la Confederazione cattolica nazionale dei genitori (CONCAPA) è a favore del libero, ma nel libro di controllo forma o bonus per le famiglie senza libri di testo riutilizzo

figure del settore

I dati che emergono dall'interno del Libro Trade Report 2006 redatta dalla Federazione delle Associazione degli editori di Spagna sono conclusive: l'anno scorso l'industria editoriale ha registrato un fatturato di 736 milioni di euro derivanti dalla vendita di libri di testo non universitari, che rappresenta la quota maggiore del settore nel nostro paese, anche al di sopra della letteratura, con un prezzo medio di 14,09 euro a libro per primaria e secondaria 18.55 euro, solo libri di testo per la scuola dell'obbligo hanno rappresentato per un giro d'affari superiore a 480 milioni di euro, un costo medio tra 100 e 240 euro per studente ogni corso

Paging all'interno di questo contenuto

  •  No pagina precedente
  • Siete sulla pagina: [Pagina 1 di 2]
  • Vai alla pagina successiva: libro assegno e gli aiuti '
0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha