Specie invasive

L'introduzione degli esseri viventi dal di fuori del loro areale naturale rappresenta, secondo la World Conservation Union (IUCN), la seconda principale minaccia per la biodiversità, dopo la distruzione degli habitat In questo senso, l'essere umano è in movimento animali e piante, sia attivamente o passivamente, dai suoi primi viaggi, soprattutto via mare, tuttavia, il numero di specie introdotte è aumentato notevolmente a livello mondiale negli ultimi decenni, con l'aumento dei trasporti internazionali e il turismo, lo sviluppo delle infrastrutture rompendo i confini naturali, la coltivazione di specie acquatiche o il traffico e l'abbandono di animali domestici, per esempio, il numero di specie introdotte nel Mediterraneo in quanto all'inizio del XX secolo è raddoppiata ogni 20 anni

fino al momento rappresentato per circa 450 specie esotiche, che lo rende la specie più introdotte Sea World

I problemi ambientali causati dalle specie introdotte sono gravi e variegata una specie aliena, cioè, uno che è fuori dal suo luogo naturale, può diventare una seria minaccia per le specie autoctone, se diventa una specie invasiva, per quanto piccolo o innocua possa sembrare Così, le specie invasive che minacciano la biodiversità, dal momento che possono muoversi anche per spazzare via gli organismi autoctoni dal loro habitat, contaminazione chimica o anche geneticamente, in competizione per le stesse risorse o anche essendo predatori queste specie, una volta introdotto, in grado di trasformare le comunità biologiche della zona interessata, sconvolgendo l'equilibrio ecologico, completamente coprono vaste aree, impedendo lo sviluppo di organismi autoctoni e, in casi estremi, la riproduzione

Le conseguenze economiche negative di questo fenomeno sono importanti anche le specie invasive possono contaminare i prodotti destinati al consumo umano, un grave rischio per la salute pubblica, che genera una serie di divieti che colpisce i settori di vendita di agricoltura, bestiame e la pesca possono sperimentare una diminuzione della produttività

e turismo colpito anche, per essere invasa aree adatto per poca o nessuna di tali esperti di attività stimano che le perdite economiche correlate a questo problema, pari a miliardi di euro ogni anno

Il controllo di queste specie richiede uno sforzo e un supporto complesso, dal momento che la sua distribuzione, espandibilità, l'impatto negativo sull'ambiente, reale possibilità di eradicazione e di impatto ambientale sono molteplici, infatti, IUCN ha stabilito l'esistenza di diverse categorie di specie introdotte:

  • Traslocato, coloro che sono sfollati all'interno del loro campo di
  • Ambientata normalmente arrivi da altre zone del clima simile ma non riescono a completare il ciclo riproduttivo
  • Naturalizzati, che riescono a mantenere popolazioni nidificanti
  • Acclimatati o naturalizzati alieno normalmente non sfugge dalla prigionia, sciolto deliberata, o sono venuti con le merci provenienti da altre zone e di solito non hanno alcuna possibilità di mantenere popolazioni stabili

Prendendo in considerazione questi fattori, incluse le possibili linee di azione sono la prevenzione e controlli nei locali delle aziende agricole, limitando il commercio di specie esotiche stabilire migliori controlli alle frontiere e la quarantena, così come l'acqua di zavorra e sedimenti dalle navi, o lo scambio di informazioni aggiornate fra le agenzie responsabili

La legislazione contro le specie introdotte

L'introduzione di specie genera leggi e regolamenti sempre più diversificate per il controllo e l'eliminazione internazionale presentano dichiarazioni Bonn o Berna, mentre l'Unione europea ha la direttiva Habitat e vari regolamenti che la Spagna ha assimilato nella sua legislazione in campo autonomo, lo sviluppo legislativo è irregolare, trovando dalle comunità che includono nei loro regolamenti per più di dieci anni fa per gli altri che sono in corso di elaborazione, a molti altri che hanno recentemente aderito

Tuttavia, alcuni esperti ritengono che molto resta ancora da fare, soprattutto nei paesi in cui non è il problema verificarsi anche il governo e l'opinione pubblica, le leggi esistenti hanno lacune che dovrebbero essere affrontate per combattere l'introduzione di specie in un alcune convenzioni biodiversità efficaci come Berna, non specificato volte elencati specie dovrebbe essere stato indigena che ha firmato la convenzione così, può accadere che appaiono specie aliene elencate come specie protette

6

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha